Strategia Elettrica Nazionale: come far valere la propria opinione

Sul sito del MISE, il Ministero dello Sviluppo Economico, fino al 12 Luglio sarà possibile inviare commenti, segnalazioni e proposte relative alla prossima stesura della Strategia Elettrica Nazionale.

Con una dichiarazione congiunta, i ministri Carlo Calenda (Ministero dello Sviluppo Economico) e Gianluca Galletti (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare), hanno dato il via, dal 13 Giugno scorso, a una consultazione pubblica sulla Strategia Elettrica Nazionale.

Sarà possibile per chiunque inviare le proprie idee, pareri, e commenti in merito, qui

“Aumentare la competitività del Paese – così si apre il messaggio comune – migliorare la sicurezza dell’approvvigionamento e della fornitura, decarbonizzare il sistema energetico…”

Concetti semplici e forti che richiedono un impegno diretto da parte di ogni componente della filiera energetica: produttori, distributori, e consumatori in primis.

L’invito a partecipare in modo diretto è un segnale forte da parte delle istituzioni, e allo stesso tempo un vincolo morale da parte loro, assunta nei confronti delle generazioni presenti e future, che potranno, e dovranno, essere sia parti attive che recipienti di questo necessario passo verso gli obbiettivi fissati nell’Accordo di Parigi, firmato il 22 Aprile del 2016.

Riassunto dei punti principali dell’Accordo (Fonte ANSA)

Un appuntamento cui non si può assolutamente mancare…

di Guido Pacifici

1 Comment

Rispondi